L’Osmosi Inversa è usata in moltissimi paesi inclusa l’Italia per produrre acqua potabile, addirittura anche dall’acqua di mare. Le navi da crociera e da trasporto, gli Yacht e perfino imbarcazioni più piccole usano questa tecnologia da decenni. Viene usata nell’industria farmaceutica e negli ospedali. Nella sezione risorse troverà la lettera di un noto nefrologo che suggerisce l’uso di impianti casalinghi di Osmosi Inversa come si usano in tutti i reparti di nefrologia degli ospedali. Inoltre troverà un rapporto completo dell’ENEA (Ente per le Nuove Tecnologie, Energia e Ambiente) sui vantaggi dell’Osmosi Inversa, l’unico sistema che elimina il 99,9% di tutte le sostanze dannose. Troverà anche una lettera del Ministero della Salute e vari altri riferimenti. Quindi è sempre meglio verificare personalmente e poi pensare con la propria testa. Quindi anche se l’ha detto un medico bisogna sempre vedere se si tratta di un’opinione personale o di una realtà scientifica o se, ancora peggio si tratta di un’opinione sponsorizzata da qualche altra ditta che vuole criticare un prodotto per farvi acquistare qualcosa di diverso.Oppure semplicemente di un pregiudizio. Il medico potrebbe basarsi su “dati vecchi” quando non venivano richieste certe analisi dalla Comunità Europea o quando le acqua di falda non ricevevano le quantità di sostanze inquinanti che possono ricevere adesso. 20 anni fa la quantità di Cromo esavalente, nitrati, nitriti, trialometani, derivati della plastica, droghe e medicine ecc che venivano immessi nell’ambiente e nell’acqua non erano nelle stesse quantità di adesso quindi il vostro medico potrebbe semplicemente essere rimasto indietro nello studio di questo soggetto. In tal caso chiedetegli di legegre alcuni degli articoli nella sezione riferimenti e di andare sul sito della Comunità EU e leggere le ultime informative sulla depurazione delle acque e sulle acque potabili in Europa.E poi riformulare la sua decisione.